ContattoContatto

Glossario

Prestazione di uscita
La prestazione regolamentare garantita a una persona assicurata che esce dall’istituto di previdenza del personale (denominata anche “Prestazione di libero passaggio”). 
Regolamento di un istituto di previdenza
Il regolamento descrive l’intera attività di previdenza o una parte di essa. Il regolamento definisce la cerchia dei beneficiari, le prestazioni previste, i diritti e gli obblighi dei beneficiari e il finanziamento delle prestazioni. 
Esperto
L’esperto della cassa pensione viene scelto dal Consiglio di fondazione ed è responsabile per la creazione del bilancio attuariale e per la consulenza globale dell’istituto di previdenza. L’esperto deve essere riconosciuto dall'autorità di vigilanza cantonale e non è membro del Consiglio di fondazione. 
LPP
Legge federale sulla previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità, in vigore dal 1° gennaio 1985. La LPP è una parte del secondo pilastro del concetto svizzero dei tre pilastri nelle assicurazioni sociali. Le prestazioni assieme ad AVS/AI devono permettere il mantenimento del tenore di vita abituale.  
Diversificazione
Nel settore degli investimenti di denaro si parla di diversificazione quando si investe il più possibile in differenti investimenti finanziari (categorie d’investimento come azioni, obbligazioni, immobili, investimenti alternativi), per ridurre in questo modo il rischio. 
Consiglio di fondazione IP
Organo superiore dell’istituto di previdenza 
Rapporto di revisione
L’organo di revisione o la società di revisione redige un “Rapporto di revisione” e/o “Rapporto esplicativo”. Questo rapporto commenta le voci del bilancio e del conto economico e fornisce informazioni dettagliate sugli accertamenti effettuati nel corso della revisione.
Grado di copertura
Rapporto tra il patrimonio presente e il valore in contanti delle prestazioni assicurate. 
Azione
Titolo che rappresenta una quota del capitale sociale di un’azienda (società anonima). L’azione è un valore reale e una parte del capitale proprio di una società anonima. Il suo utile e il valore di mercato (corso di borsa) si basano sulla capacità di rendimento economico dell’azienda interessata e possono essere soggetti a notevoli oscillazioni del corso. 
Primato delle prestazioni
Nel modello del primato delle prestazioni la prestazione di vecchiaia viene calcolata in % del salario assicurato. Ciò significa che l’ammontare della prestazione viene definito in modo fisso in precedenza e sulla base dell’ultimo salario assicurato. Non è determinante quanto capitale di vecchiaia ha risparmiato l'assicurato, bensì l’ammontare del suo ultimo salario assicurato prima del pensionamento. 
Crediti di vecchiaia
Credito annuale sul conto di vecchiaia determinato in percentuali del salario coordinato. 
AVS/AI
L’Assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti (AVS) e l’Assicurazione di invalidità (AI) sono una parte delle assicurazioni sociali federali basate sul cosiddetto principio dei tre pilastri. L’AVS e l’AI costituiscono unitamente alle prestazioni complementari (PC) il primo pilastro, che dovrebbe garantire un’esistenza dignitosa. Tutti coloro che risiedono o che lavorano in Svizzera sono obbligatoriamente assicurati. 
LAINF
Legge federale sull’assicurazione contro gli infortuni 
Interesse di valutazione
Tasso d’interesse tecnico per la determinazione del capitale di previdenza del pensionato nel bilancio. Il tasso di bilancio si deve determinare in modo che considerato a medio termine con un margine adeguato si trovi al di sotto di una rendita patrimoniale con una elevata probabilità di raggiungimento. 
Conto economico
Confronto di tutte le voci di spesa e di ricavo dell’azienda per l’esercizio appena terminato. 
Coniugi superstiti  
Il coniuge di una persona assicurata deceduta (attivo o pensionato). Questa espressione viene utilizzata se vedovi e vedove possono richiedere una prestazione per superstiti alle stesse condizioni. Se le condizioni regolamentari sono soddisfatte, il/la coniuge superstite riceve la rendita fino alla sua morte o eventualmente fino a un nuovo matrimonio. 
Versamento in contanti
In caso di uscita definitiva dalla Svizzera, di ripresa di un’attività lucrativa indipendente in Svizzera e in caso di esiguità dell’importo, è possibile percepire la prestazione di uscita. A partire dal 1° giugno 2007 gli assicurati non possono più richiedere il pagamento in contanti nell’entità del credito di vecchiaia obbligatorio, se in base alle normative di uno Stato membro dell’UE o EFTA per i rischi di vecchiaia, decesso e invalidità continuano a essere assicurati obbligatoriamente. Se la persona assicurata uscente è sposata, il pagamento in contanti è ammesso solo se il coniuge lo approva per iscritto. 
UE
Unione Europea 
Indice azionario
Indice di riferimento per l’osservazione dello sviluppo del corso delle azioni o di singoli gruppi di azioni in borsa (ad es. Swiss Market Index). 
Conto testimone
La legge sulla previdenza professionale (LPP) obbliga tutte le istituzioni di previdenza registrate a gestire conti di vecchiaia individuali in base alle norme minime LPP: Con questo cosiddetto conto testimone, l’istituto di previdenza certifica che vengono rispettate le disposizioni minime ai sensi della LPP. 
Organo paritetico
Nell’ambito della previdenza obbligatoria organo composto dallo stesso numero di rappresentanti del datore di lavoro e dei lavoratori. 
Sovraindennizzo
In caso di versamento di prestazioni per invalidità e decesso, gli istituti di previdenza devono tenere in considerazione le prestazioni di altre assicurazioni sociali e i redditi rimanenti. Se queste prestazioni superano il 90% della presunta perdita di guadagno, l’istituto di previdenza deve ridurre le proprie prestazioni a causa del sovraindennizzo. 
Tasso d’interesse tecnico
Variabile di calcolo per lo sconto delle prestazioni future (valore in contanti delle prestazioni). Il tasso d’interesse tecnico è collegato direttamente al tasso di conversione e influisce sull’ammontare del capitale di previdenza necessario dal punto di vista tecnico assicurativo. 
Contributo di risparmio
Importo da applicare per il finanziamento dei crediti di vecchiaia. Ciò aumenta il capitale di vecchiaia disponibile. 
Rendimento
Utile di un investimento di capitale espresso in percentuale del capitale investito. In caso di azioni e obbligazioni il rendimento deriva dal rapporto del risultato del corso di un determinato periodo di tempo più i dividendi e/o l’interesse nominale per il corso di borsa.  
LPPA
Legge federale sulla promozione della proprietà d’abitazioni mediante i fondi della previdenza professionale  
CO
Codice delle obbligazioni 
Prestazioni di vecchiaia
Prestazioni dovute al raggiungimento dell’età di pensionamento ordinaria o in caso di cessazione all’attività lucrativa a partire dall’età di 58 anni. La LPP indica come prestazioni di vecchiaia la rendita di vecchiaia e la rendita per figli di pensionato. Il regolamento dell’istituto di previdenza può prevedere che al posto di una rendita, le prestazioni possano essere percepite anche in forma di capitale. 
Prestazione di libero passaggio
Vedere sotto “Prestazione di uscita” 
Cassa autonoma
Il Consiglio di fondazione decide in merito alle prestazioni, ai contributi e alla strategia d’investimento della cassa pensione. L’istituto di previdenza dell’azienda si fa carico personalmente del rischio di decesso e di invalidità dei propri membri. Deve proteggere i superstiti ed è responsabile per la strategia d’investimento nell’ambito delle possibilità previste dalla legge. 
Prestazioni di invalidità
Prestazioni fornite quando la persona assicurata continua a essere inabile al lavoro alla scadenza del termine di attesa. La LPP indica come prestazioni di invalidità la rendita di invalidità e la rendita per figli di invalidi.
Liquidità
Questo termine comprende i contanti e il credito sul conto presso istituti finanziari. 
Tribunale delle assicurazioni
Ogni cantone designa come istanza cantonale un tribunale che decide in merito alle controversie che nascono da un rapporto di previdenza. Lucerna: Tribunale amministrativo cantonale, Sezione previdenza sociale, 6002 Lucerna. 
Riscatto
Un assicurato attivo ha la possibilità di versare importi supplementari nel suo istituto di previdenza, per raggiungere le prestazioni massime come da regolamento. Le somme del riscatto vengono di volta in volta calcolate dal relativo istituto di previdenza in base al suo regolamento. 
Indennità giornaliera dalla LAINF
Viene versata dopo un infortunio. Di norma ammonta all’80% del salario assicurato, ma al massimo a CHF 106 800.-- e viene corrisposta a partire dal 3° giorno fino al consolidamento con una rendita di invalidità. Questa indennità giornaliera viene versata dalla SUVA (Dipartimento federale per l'assicurazione contro gli infortuni) o da una compagnia di assicurazioni concessionaria. Non viene corrisposta nessuna indennità giornaliera se l'assicurato riceve un’indennità di pari valore dell’AI. 
Capitale di copertura
Il capitale di copertura è la differenza tra valore in contanti delle prestazioni future (flussi di denaro, pagati una tantum) e il valore in contanti dei contributi futuri (flussi di denaro ricevuti una tantum). 
Aliquota di conversione
Tasso percentuale per la conversione di un capitale in una rendita vitalizia. L’ammontare dipende dall’età al momento del pensionamento. 
Rendita minima
Rendita minima garantita per una persona assicurata (esempio AVS/AI) 
Indennità giornaliera dall’AI
Questa indennità viene garantita durante le misure di integrazione e anche durante un periodo di formazione professionale, a condizione che l’assicurato non possa lavorare. 
Organo di revisione
L’istituto di previdenza designa un organo di revisione per la verifica annuale della gestione aziendale, della fatturazione e dell’investimento del patrimonio. L’organo di revisione controlla anche il rispetto della lealtà nella gestione patrimoniale. 
Terzo pilastro
Sistema della previdenza svizzera per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità. Questo sistema è radicato nella Costituzione federale e si basa su tre pilastri. Il primo pilastro costituisce l’AVS/AI, un’assicurazione generale statale che garantisce i mezzi sufficienti per vivere. Il secondo pilastro è costituito dalla previdenza professionale. Assieme al primo pilastro ha l’obiettivo di garantire il proseguimento dell’abituale tenore di vita. Il terzo pilastro è la previdenza individuale che ogni singolo costituisce in base ai propri desideri ed esigenze. 
Fondazione d’investimento
Una fondazione d’investimento offre prodotti d’investimento simili ai fondi che sono riservati esclusivamente alle istituzioni di previdenza svizzere del 2° e 3° pilastro. Questi prodotti d’investimento sono esenti dall’imposta sul reddito. Le quote vengono assegnate al netto dell’imposta sul reddito e gli accantonamenti avvengono senza detrazione dell’imposta preventiva. 
Performance
Risultato, rendita, sviluppo del valore di un portafoglio. 
Liquidazione parziale
In caso di notevole riduzione dell’occupazione, di una ristrutturazione dell’azienda e della risoluzione del contratto di d’adesione, viene corrisposta una liquidazione parziale. A tale proposito per il riporto del credito viene considerata anche la situazione finanziaria dell’istituto di previdenza. Gli istituti di previdenza nei loro regolamenti regolano i requisiti e la procedura per la liquidazione parziale. Le disposizioni regolamentari sui requisiti e sulla procedura per la liquidazione parziale, devono essere approvati dall’autorità di vigilanza. 
Conto di libero passaggio
Istituzione della banca il cui obiettivo è investire e amministrare il capitale di previdenza derivato dal libero passaggio a condizioni favorevoli e senza applicazione di tasse. 
Sistema a ripartizione
Nel sistema a ripartizione l’importo annuo viene determinato periodicamente in modo che possano essere fornite anche le prestazioni previdenziali legate al periodo corrispondente. Né i diritti correnti, né quelli di aspettativa sono quindi garanti da un corrispondente capitale di copertura. 
Valore in contanti
Il valore in contanti in un determinato momento corrisponde al valore che deve essere presente come capitale portatore d’interessi, per poter soddisfare in seguito gli obblighi di pagamento previsti.  
Accantonamenti 
Voci passive inserite a carico del conto economico nel bilancio per la copertura di impegni futuri o di perdite presumibili. Gli accantonamenti nel bilancio vengono spesso registrati nelle altre voci passive. 
Promozione della proprietà d'abitazioni
Possibilità di prelievo anticipato e/o dell’obbligo di prestazioni previdenziali per l’acquisizione della proprietà abitativa nell’ambito della LPP. 
Bilancio
Contrapposizione periodica di tutte le voci attive e i passive in un determinato giorno di riferimento. La pagina delle voci attive del bilancio fornisce indicazioni sull’utilizzo dei mezzi, mentre la pagina delle voci passive informa sull’acquisto dei mezzi. 
Fondo di sicurezza
Dirige i sussidi a quegli istituti di previdenza che presentano una struttura di età sfavorevole; garantisce inoltre le prestazioni di legge di istituti di previdenza diventati insolventi. 
Riserve tecniche
Accantonamenti che devono essere effettuati in seguito alle incertezze delle previsioni relative alla prestazioni degli assicurati (longevità, pensionamenti anticipati, adeguamento del tasso di conversione, adeguamenti delle rendite all’inflazione ecc.). 
IP
Istituto di previdenza 
Invalido parziale
Persone che percepiscono una rendita d’invalidità parziale perché la loro capacità lavorativa è ridotta per motivi di salute. 
Sottocopertura
Una sottocopertura è presente quando il patrimonio della cassa pensione è inferiore agli impegni finanziari della cassa pensione nei confronti del suo assicurato, cioè se il grado di copertura è inferiore al 100 percento. In caso di sottocopertura le casse pensione sono tenute ad attuare misure di risanamento. 
LAI
Legge federale sull’assicurazione per l’invalidità 
Rendita d’investimento
La rendita d’investimento comprende sia i ricavi (di cui fanno parte interessi, dividendi) che anche le variazioni di valore entro un determinato intervallo di tempo, riferiti al capitale investito. 
Datore di lavoro
Galenica SA e le società collegate (in stretta relazione economica e finanziaria). 
Destinatario
Membro assicurato di un istituto di previdenza per il personale. 
Swiss GAAP Fer 26
Raccomandazione standardizzata per la rendicontazione di istituti di previdenza per il personale (in vigore dal 1° gennaio 2005). Il conto economico viene rappresentato in modo scaglionato, gli investimenti devono essere bilanciati al valore di mercato e il conto annuale d’esercizio deve essere dotato di ulteriori dati in allegato. 
Deduzione di coordinamento
La deduzione di coordinamento corrisponde alla differenza tra il salario di base e il salario annuale assicurato. Applicando la deduzione si vuole tenere conto del fatto che una parte del guadagno è già assicurato con le prestazioni AVS. 
Polizza di libero passaggio
Un’assicurazione senza premio costituita con una prestazione di libero passaggio come versamento unico presso una compagnia di assicurazioni. Un riscatto è possibile solo in caso di trasferimento in un istituto di previdenza personale, e/o nei casi ammessi dalla legge. 
Analisi Asset & Liability
Verifica della capacità di rischio di una cassa pensione. Vengono analizzati fattori come il rapporto tra contributi e prestazioni, le situazioni speciali della cassa pensione, la situazione e le prospettive relative ai mercati finanziari ecc. Il risultato di quest’analisi influisce sulla futura strategia d’investimento della cassa pensione e sui rischi finanziari in cui può incorrere con i suoi investimenti di capitale. 
LUD
Legge federale sull’unione domestica registrata di coppie omosessuali 
Coniugi divorziati
Se la persona assicurata lascia un’eredità a un coniuge divorziato superstite, questa(o) in alcuni casi viene equiparata(o) al coniuge superstite. Tuttavia le prestazioni unitamente alle prestazioni delle restanti assicurazioni non devono superare quanto stabilito nella sentenza di divorzio. 
Contributo di rischio
Importo da applicare per il finanziamento delle prestazioni per superstiti e di invalidità.  
Primato dei contributi
In un primato dei contributi, i contributi del datore di lavoro e del lavoratore, vengono determinati nel Regolamento di previdenza in base al salario assicurato. Le prestazioni di vecchiaia si calcolano sul capitale risparmiato dall’assicurato al momento del pensionamento e viene convertito, con il tasso di conversione, in una rendita vitalizia. Il capitale, durante l’intera durata dell’assicurazione viene accumulato tramite i contributi di risparmio, eventuali versamenti e gli interessi accreditati.  
Prestazioni di rischio
Prestazioni che in caso di decesso (prestazioni per i superstiti), e/o o di incapacità lavorativa (prestazioni di invalidità) devono essere fornite a una persona assicurata. Vengono finanziate da un importo di rischio. 
Mezzi finanziari
I mezzi finanziari di un istituto di previdenza sono valori dei quali può disporre a breve, medio e lungo termine. Questi valori figurano sotto le rubriche delle voci attive del bilancio. Per conoscere l'effettiva situazione finanziaria dell’istituto di previdenza, occorre anche tener conto delle voci passive del bilancio tra le quali vi sono i debiti, gli obblighi e il capitale libero. 
AELS
Associazione europea di libero scambio 
Strategia
Con il termine strategia (d’investimento) s’intende la suddivisione del patrimonio del portafoglio in base a categorie d’investimento (liquidità, mercato monetario, obbligazioni, azioni, investimenti alternativi, immobili), paesi/settori e monete. Come risultato della strategia si riceve dal punto di vista dell’investitore un mix d’investimento ottimale che tiene conto degli obiettivi d’investimento e della capacità di rischio e/o disponibilità al rischio. 
Strategia d’investimento
Con il termine strategia d’investimento s’intende il frazionamento percentuale a lungo termine del patrimonio nelle principali categorie d’investimento, come obbligazioni, azioni, immobili e ipoteche. La strategia d’investimento viene determinata in base alla capacità di rischio. 
Riserva
Il regolamento di un istituto di previdenza prevede l’applicazione di una riserva relativa allo stato di salute. Quindi per 5 anni le prestazioni per invalidità e superstiti vengono limitate al minimo della LPP. 
Beneficiario di rendita d’invalidità
Persona che per motivi di salute è diventato inabile a lavoro e che quindi riceve una rendita dall’istituto di previdenza. 
Rendita transitoria
Rendita temporanea garantita tra la data del pensionamento e il versamento della rendita AVS. 
Fondazione di previdenza a favore del personale
Le fondazioni si trovano spesso presso le aziende la cui previdenza è limitata la personale proprio aziendale. 
Unione domestica registrata
Le unioni domestiche registrate di coppie omosessuali sono equiparate al matrimonio. Analogamente le disposizioni dei regolamenti dei corrispondenti istituti di previdenza, riferite ai coniugi, valgono in egual misura anche per l’unione domestica registrata di persone in vita assicurate. 
Opzione capitale
Dichiarazione che la persona assicurata, al posto della rendita di vecchiaia desidera una liquidazione in capitale e/o o una liquidazione parziale del capitale. Termine per la richiesta: 3 mesi prima del pensionamento desiderato. 
Superstiti
Persone che in caso di decesso della persona assicurata (attive o pensionati) hanno diritto a una prestazione dell’istituto di previdenza. La categoria comprende di norma vedove, vedovi, coniuge divorziato, orfani. A seconda del regolamento possono essere inclusi ulteriori soggetti. 
Riserve di fluttuazione
La riserva di fluttuazione si pone come obiettivo la compensazione delle variazioni di valore sull’intero patrimonio d’investimento. La determinazione delle necessarie riserve di fluttuazione si basa su considerazioni economico-finanziarie e su situazioni attuali (ad es. lo sviluppo dei mercati di capitale, Asset Allocation, strategia d’investimento, struttura e sviluppo del capitale di previdenza e accantonamenti tecnici, obiettivo di rendimento previsto e livello di sicurezza). 
Rapporto dei pensionati
Il rapporto dei pensionati corrisponde al rapporto tra il numero di assicurati attivi e il numero di persone che percepiscono una rendita (rendita di vecchiaia, per invalidi e per vedove o bambini). Il termine viene anche utilizzato in senso contrario. 
Avere di vecchiaia
Somma dei crediti di vecchiaia accumulati incl. prestazioni di libero passaggio, acquisti e tassi di interesse. 
CC
Codice civile svizzero 
Fondi d’investimento
Un patrimonio composto con un obiettivo d’investimento comune e una strategia d’investimento predefinita. Gli investitori acquistano le cosiddette quote del fondo. Con un patrimonio d’investimento di norma relativamente elevato è possibile ottenere un’ampia distribuzione del rischio. 
Salario di base
Anche denominato salario determinante. Comprende nel nostro istituto di previdenza il salario mensile x 13 compresa la partecipazione media pagata degli ultimi 3 anni. 
Salario coordinato
Salario di base al netto della deduzione di coordinamento. Base per il calcolo dei contributi di risparmio. 
Borsa 
Mercato organizzato per la negoziazione di valori patrimoniali (azioni, obbligazioni ecc.). 
LAM
Legge federale sull’assicurazione militare
LAVS
Legge federale sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti 
Benchmark
“Asticella”, dimensione di riferimento - ad es. un indice azionario o del corso e/o il rendimento di un’obbligazione rappresentativa - in vista dell’analisi della performance di un portafoglio. 
Autorità di vigilanza
La vigilanza sulle casse pensione in Svizzera viene garantita a livello decentralizzato da parte dei cantoni e/o delle regioni di vigilanza dei cantoni. La CAV PP, come commissione indipendente, è un organo sovraordinato delle autorità di vigilanza. Il suo compito principale consiste nel garantire la qualità e la certezza giuridica. Il requisito per la certezza giuridica è una prassi di vigilanza unitaria, vale a dire un’applicazione uniforme delle disposizioni emanate dalla Confederazione. A questo scopo la CAV PP può emanare direttive ed eseguire ispezioni. 
Ogni cantone designa l’autorità competente per la vigilanza sugli istituti di previdenza con sede sul territorio cantonale. In seguito alla riforma strutturale nel 2° pilastro e al rafforzamento dell’indipendenza, quest’autorità ora viene organizzata come istituto di diritto pubblico con personalità giuridica propria. 
LFLP
Legge federale sul libero passaggio nella previdenza professionale per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità